da controllare – Software: Speccy

PC sotto controllo con Speccy

PC sotto controllo con Speccy

Speccy è una comoda utility per controllare in modo approfondito le caratteristiche hardware del proprio PC. nell’ultima versione, disponibile anche in italiano, è possibile pubblicare anche i report su una pagina web

di Fabio Boneschi pubblicato il 28 Giugno 2010 nel canale PROGRAMMI

parte 1

Inizia con questa settimana un appuntamento fisso dedicato all’approfondimento di un software scelto per voi. In questo appuntamento ci occuperemo di Speccy, utility già nota da tempo ma comunque degna di un breve approfondimento. Speccy è un’interessante utility per conoscere molti dettagli del proprio PC, le condizioni di funzionamento e le eventuali anomalie in atto. Il software è sviluppato da Piriform, lo stesso gruppo che si occupa di CCleaner e di altri prodotti interessanti come Recuva al quale dedicheremo un po’ di attenzione in seguito.

L’interfaccia grafica di Speccy è essenziale e senza troppi fronzoli: nella colonna di sinistra l’utente può scegliere una modalità di visualizzazione riassuntiva che offre un quadro di massima dell’hardware presente sul PC e delle condizioni di funzionamento. In questa modalità viene indicato il sistema operativo installato, le caratteristiche della CPU e la relativa temperatura di funzionamento; nel caso in cui la temperatura rilevata fosse elevata l’indicazione viene evidenziata in rosso. Poco sotto sono riportate le informazioni relative alla GPU e alle unità di storage.

Per ogni singolo componente hardware Speccy offre un ulteriore livello di dettaglio: per il processore si ha accesso ai dettagli relativi alla frequenza di clock della CPU, del FSB e molti altri dettagli. Anche in questa modalità di visualizzazione Speccy mostra la temperatura rilevata e segnala eventuali anomalie. Nella gallery di immagini che segue abbiamo inserito alcuni screenshot aggiuntivi del software.

Tra le funzionalità disponibili è interessante e utile la possibilità di creare degli snapshot, cioè delle fotografie istantanee relative a una specifica condizione del sistema: questi elementi saranno visualizzabili attraverso Speccy al fine di individuare problemi o fare confronti. Il software è anche in grado di salvare un report in formato XML.

Molte delle informazioni rese disponibili da Speccy sono accessibili anche attraverso gli strumenti messi a disposizione dal sistema operativo, ma l’utility offre in certi casi un dettaglio superiore e comunque un quadro più chiaro e semplice. Nell’ultima release (versione 1.02.156) da noi provata è disponibile la localizzazione in italiano, anche se alcune traduzioni sono migliorabili, e una funzionalità per la pubblicazione sul web dei propri report.

Accedendo al menu File è disponibile l’opzione Publish Snapshot che, in modo automatico, rende disponibile il proprio report personale sul web a un indirizzo che viene indicato nello specifico form; all’occorrenza questo URL può essere condiviso con altri utenti attraverso mail, instant messenger o altro. L’ultima parte dell’indirizzo è generata in modo random e questa chiave viene creata ogni volta che Speccy viene avviato. In questo modo è possibile confrontare tra loro report creati in tempi differenti. Non è prevista alcuna operazione di registrazione o di login e non è nemmeno molto chiaro come e per quanto tempo i report vengano tenuti online.

Segnaliamo questo link per ulteriori approfondimenti e anche l’esistenza di un forum dedicato a Speccy, ma dal numero di discussioni e interventi non pare essere troppo frequentato. Speccy è freeware, supporta i sistemi operativi Microsoft da Windows 2000 in poi e per Windows Vista, Windows XP e Windows 7 viene garantito il supporto alle versioni a 64 bit.

Il file di installazione può essere scaricato dalla nostra area download (dimensioni 1,13MB). Qui di seguito è disponibile una gallery contente alcuni screenshot del prodotto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.